Popolari Venete: la unica via possibile per recuperare rapidamente i soldi persi

Dopo aver sentito tante chiacchere, tanti discorsi da bar, tante promesse fasulle di tavoli e conciliazioni, tante azioni legali di dubbia praticabilità suggeriamo ai soci la unica via possibile per recuperare i soldi investiti nelle azioni delle Popolari : ricorrere al nuovo arbitro per le controversie finanziarie presso la Consob.
Per maggiori dettagli leggete qui.

Il nuovo arbitro puo' risolvere controversie fino a 500.000 euro, non costa nulla (a parte l'eventuale ricorso ad un avvocato per preparare una memoria) e decide se accogliere o meno il reclamo entro 90 giorni. Il reclamo va inviato in via telematica. La banca è obbligata a sottostare alla decisione del risparmiatore mentre questi puo' decidere o meno se accettare. Nel caso di accettazione la controversia si chiude in forma exragiudiziale con contestuale rinuncia da parte del risparmiatore a qualsiasi azione legale contro la banca. 
Il risparmiatore puo' decidere di adire all'arbitro per controversie riguardanti titoli acquistati negli ultimi dieci anni cioè dal 2006 in avanti. Per titoli acquistati precedentemente scatta la prescrizione.

La associazione soci banche popolari venete attiverà a breve degli sportelli di assistenza per i soci sul territorio a Bassano, Castelfranco e Treviso, assistendo con il suo staff legale, tutti coloro che intenderanno attivare la procedura che inizierà ad operare dopo l'estate. Ci attendiamo quindi le prime sentenze entro la fine dell'anno.
Per attivare la procedura è necessario inviare formale lettera di messa in mora alla banca, interrompendo la prescrizione. La associazione è a disposizione per fornire la assistenza necessaria per predisporre la lettera e analizzare le singole posizioni dei soci in base alla documentazione.

Per maggiori info non esitate a scriverci: info@assopopolarivenete.it.

Post più popolari