Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2017

Intelligente quindi invisible

Ho terminato le mie ferie estive e mi accingo a partire a breve per il Cile dove penso di stabilirmi con famiglia e aprire una attività. La decisione di andarmene dall'Italia meditata da 3 anni almeno (dopo essere tornato qui nel 2010 e aver vissuto già a lungo all'estero) risiede in due ragioni: la scarsità di opportunità lavorative e non e la situazione per me ormai insopportabile di un paese vecchio, in declino da 20 anni ormai, alla deriva e senza alcuna concreta prospettiva. Mi fan ridere le baggianate di questi giorni sulla crescita dell' 1,3 forse 1,4% forse addirittura 1,5%! La cosa peggiore è vedere una società statica, apatica che si lamenta continuamente ma che si crogiola nei suoi cronici difetti e che premia sempre i soliti leccapiedi, furbetti, ignoranti.
Se in Italia sei uno con la testa, competente e che cerca di smuovere le coscienze occupandoti di bene pubblico sei invisibile. Se vuoi essere visibile deve appartenere a due categorie:
1) essere un leccacu…

Goodbye Italy

Resterà qualcosa per i vecchi soci di Veneto Banca e BPVicenza?

La ingloriosa fine delle due Popolari nostrane significa la perdita e l'azzeramento totale del valore delle azioni, peraltro già quasi azzerate valendo alla fine solo 0,10 euro. Ora i commissari dovranno vendere gli assets rimasti e pagare i debiti. Resterà qualcosa per i vecchi soci?  Ricordo che i vecchi soci sono creditori chirografari e quindi di ultimo grado o non privilegiati Prima vanno pagati tutti gli altri e solo se resta qualcosa verranno liquidati i chirografari. Leggendo la relazione ministeriale al d.l. 99 del 25 giugno poi trasformato in legge il 27 luglio scorso che ha decretato la liquidazione coatta amministrativa di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza si evince che gli attivi sarebbero pari a 11,6 miliardi di cui 9,9 realizzati attraverso la gestione degli npl (non performing loans crediti in sofferenza ) ceduti a SGA spa. La relazione prevede che i crediti in sofferenza, in base alla valutazione della Banca d'Italia, vengano incassati al 46,9% del lor…